State of Marketing

Instagram History: i millennials incontrano la Storia

Martina Cogliati

La generazione Z inciampa nella storia. Questa volta su un terreno conosciuto, quello dei social. In occasione del 27 gennaio, giornata della memoria, 121 stories instagram hanno ricordato le storie tragiche di altrettanti cittadini milanesi vittime del nazismo. L’iniziativa che ha portato le Pietre d’inciampo su Instagram si chiama proprio Instagram History  e a raccontarcelo sono i suoi creatori, Marta e Giovanni Nava.

“I giovani non hanno solo diritto al futuro, ma anche al passato”
Marta Nava

L'iniziativa Instagram History per non dimenticare

L’iniziativa Instragram History dell’agenzia creativa Imille  nasce in partnership con CTRL Magazine di Bergamo, quattro istituti milanesi e alcuni noti influencer. Portare Pietre d’inciampo della città di Milano su Instagram, significa sensibilizzare massivamente le giovani generazioni e non sul tema dello sterminio nazista. Le pietre d’inciampo sono fisicamente delle targe di ottone incastonate per le vie milanesi che ricordano le persone uccise in quel luogo, magari proprio davanti alle loro case.

Le pietre d'inciampo diventano digitali

Portare le pietre d’inciampo su Instagram significa portare un tema delicato come quello della deportazione su un canale che parla la lingua dei giovani. Lo storytelling diventa istruttivo solo se adattato al linguaggio di chi fruisce del contenuto. Rendere la storia vicina ai giovani è quindi una sfida per i comunicatori. I giovani contrariamente a quanto si pensa sono già pronti a fruire di contenuti istruttivi. Gli studenti  delle scuole hanno sin da subito mostrato entusiasmo ed empatia verso l’iniziativa, grazie a questo nuovo modo di fare storia.

“Questa volta la Memoria non è stata raccontata da chi l’ha subita, ma da chi per fortuna è molto lontano da queste atrocità, cioè dalla generazione Z”
Marta e Giovanni Nava

Portare l'atroce nel consueto

Instagram History è stata un’iniziativa di successo perchè ha scelto Instagram e le sue potenzialità per combattere l’indifferenza verso le atrocità della storia. Le persone sono digitalmente inciampate nelle storie delle 121 vittime milanesi, grazie al meccanismo di scroll delle stories e dei post Instagram. Lo scroll rappresenta un’interruzione della consueta attività sul social, proprio come quella delle Pietre d’inciampo sul cammino delle strade cittadine. E’ stato ovviamente rilevante anche l’aiuto degli influencer che hanno deciso di “adottare” una pietra inserendola nei loro profili.

L’iniziativa di Instagram History è un lampante esempio di come esista un lato positivo  e istruttivo dell’uso dei social. Alla fine Instagram è solo un contenitore, sta a noi dargli valore attraverso il contenuto con cui lo riempiamo

Martina Cogliati

Content Creator

Content creator, appassionata di libri di crescita personale, scrittura creativa e yoga. Il digitale è la mia nuova sfida. Amo filosofare di tutto ciò che mi circonda, possibilmente davanti al mare.

70 7 39

Inserisci un commento