Business Changing

Un viaggio di sola andata nel mondo dei Doers

Carmelita Ardizzone

Caro Doer,

Prima di decidermi a scrivere questa email, ero assalita da mille dubbi. Mi sono chiesta: qualcuno avrebbe mai interesse a leggerla e apprezzarla?

Poi ho pensato che qui sono a casa.

Questa è la community dei Doers di cui faccio orgogliosamente parte.

Questa mail è per te, mio caro Doer che, forse non lo sai ancora, ma mi stai accompagnando in questo viaggio attraverso la conoscenza condivisa che per me ha un valore inestimabile.

Grazie e buona lettura.

16 marzo 2020: una data memorabile

L’Italia è in lockdown da una settimana. A Bergamo, la città più ferita dall’emergenza sanitaria da Covid-19, nasce un’iniziativa con una mission e una data di scadenza ben precise.

Una maratona non-stop di formazione gratuita in live streaming. 4 settimane per 8 ore al giorno da lunedì a venerdì.

Una Rinascita che parte dal Digitale.

Il format, aderente alle indicazioni istituzionali del decreto #iorestoacasa, riscuote subito un gran successo. Già dalla prima settimana la piattaforma registra 10.000 iscritti e oltre 200 candidature come contributor.

Tanto che i suoi fondatori, Stefano e Michele (i Saladinos) decidono di proseguire per un altro mese.

Stefano e Michele non avrebbero mai immaginato che quell’avventura iniziata in piena emergenza sanitaria sarebbe presto diventata un lungo viaggio a più tappe.

Un viaggio a più tappe

Da quel momento in poi Rinascita Digitale diventa un vero e proprio treno che partito da Bergamo fa tappa in diverse stazioni, invitando a salire sempre più passeggeri durante la sua corsa. I viaggiatori che decidono di salire posso accomodarsi in diverse carrozze.

C’è il vagone Go to Silicon Valley virtually per chi vuole conoscere i migliori professionisti italiani in Silicon Valley

C’è poi una carrozza speciale chiamata L’Onda del Coaching dove i viaggiatori scoprono le dimensioni del Coaching e sperimentano come questo possa essere un moltiplicatore di potenziale per i singoli individui e per qualsiasi sistema.

Si aggancia poi il vagone Dialoghi con l’autore dove i libri sono i veri protagonisti e ogni scrittore ha l’opportunità di regalare il proprio punto di vista su diverse tematiche. I passeggeri possono così acquisire nuove conoscenze e lasciarsi ispirare.

C’è infine la carrozza che ogni giorno ospita i pendolari e li intrattiene nelle tratte casa-lavoro con contenuti audio grazie a due format di podcast: Talks About Pillole di LSD

I protagonisti di questo viaggio sono i Doers

I passeggeri salgono e scendono da questo treno. Ognuno è speciale, ognuno è unico. Ognuno porta valore a modo suo.

Tutti diversi, ma tutti con la stessa irrequietezza, passione per le sfide e tendenza all’azione. Sono i Doers!

Non più solo passeggeri per alcune tappe di questo viaggio, ma membri di una community che fa della conoscenza il suo super potere e del digitale il suo habitat naturale.

Sono portatori sani di Sostenibilità agita, guardano al cambiamento come a un’opportunità di evoluzione e sono alla ricerca di nuovi significati.

Alla scoperta di questo treno

Ogni mattina i Doers si ritrovano nella carrozza Good Morning Doers per bere un buon caffè e confrontarsi su temi di attualità.

Ogni lunedì il gruppo giovani dei Doers si riunisce su Twitch per un’avventura senza precedenti.

Ogni giovedì prima della pausa pranzo i Doers sono soliti incontrarsi per raccontare e ascoltare storie di persone e imprese che hanno fatto del coraggio e della determinazione nel perseguire il bene comune la propria leva per il successo. E’ il nuovo format Storydoers. Società sostenibile.

E io? Cosa c’entro io con Rinascita digitale e i suoi vagoni, i suoi viaggiatori e le sue storie? Perché pensare di intraprendere questo viaggio?
Carmelita Ardizzone

7 aprile 2020: quando tutto ebbe inizio

Mi accorgo di un treno che si ferma in stazione per l’ingresso dei suoi passeggeri. Spinta dalla curiosità, decido di salire anch’io…senza biglietto, senza valigia e senza documenti per il viaggio.

Mi dirigo verso l’ultimo vagone e mi accomodo in uno degli ultimi posti.

Ascolto una passeggera che parla di Speculative DesignIl format mi piace. Sono rapita e quasi non mi accorgo che si avvicina il controllore.

Con immenso stupore, ricevo il mio ticket che scopro essere gratuito e di sola andata.

Due mesi dopo tutto cambia

Per 2 mesi mi sposto da un vagone a un altro.

Incontro passeggeri molto diversi tra loro; ognuno mi regala qualcosa che entra a far parte della mia vita, delle mie abitudini. Sono completamente coinvolta!

A metà maggio 2020 ecco che il capotreno mi chiede di avvicinarmi e mi propone una sfida. 10 tips in 10 minuti per raccontare chi è e cosa fa il Service Designer.

La sfida giusta per una chiacchierona come me. Non mi tiro indietro e il 19 maggio 2020 sono live all’interno del format 10TipsTalk

Una settimana dopo, ritorno a parlare di skills verticali e orizzontali di un moderno Service Designer, fino a finire nel vagone dei pendolari per raccontarlo anche a loro nel podcast “Talks About” Episodio 10

365 giorni e oltre

Ecco che passa 1 anno e io sono ancora a bordo di quel treno.

Sento dei rumori nella carrozza in testa al treno…musica, voci, risate.

Sono curiosa e scopro che è in corso un’autentica festa con tanto di paillettes, torta e candeline. E’ la festa Storydoers. Di tutti quei passeggeri che hanno preso quel treno anche solo per una volta. Di chi si è fermato per più tempo. Di chi è sceso e poi risalito. Di chi si assicura che ogni giorno i viaggiatori vivano l’esperienza più entusiasmante possibile.

E’ un’emozione poter dare il mio contributo all’evento.

Dedico il mio intervento ai knowledge workers, tutti quei lavoratori che hanno fatto della conoscenza il loro super potere.

… e aspetto fino alla fine per poter spegnere anch’io le candeline!

The Doers' Statement

Oggi continua ancora il mio viaggio a bordo di questo treno con una nuova consapevolezza e l’orgoglio di far parte della Community dei Doers.

Carmelita Ardizzone

Service Designer

Giurista per formazione, Tender Specialist per vocazione, Service Designer per mestiere e passione.
Sono una Service Designer o più semplicemente sono la persona che costruisce servizi utili, usabili, desiderabili e memorabili.
QUAL È LA MIA CASSETTA DEGLI ATTREZZI?
• Un team di progetto multidisciplinare;
• Un approccio human-centered;
• Un processo creativo strutturato in 6 fasi chiamato Design Thinking;
• Un uso entusiastico di piattaforme collaborative digitali
• Una formazione giuridica per conoscere “le regole del gioco” (quelle delle gare d’appalto);
• Un’anima grafica;
• Un uso accurato delle parole, quelle giuste…quelle che fanno “clack”;
• Tanto caffè.
Ogni tanto scrivo su Medium ✒️
https://carmelitaardizzone.medium.com/

3 1 1

Inserisci un commento